Associazione per l'Amicizia tra i popoli

L’AS.I.A.P. – ASSOCIAZIONE ITALIANA PER L’AMICIZIA TRA I POPOLI viene costituita in Roma l’1 Febbraio 2015.

L’AS.I.A.P. ha come scopo l’assistenza sociale e socio sanitaria, la beneficenza, l’istruzione, la formazione, la tutela, la promozione e la valorizzazione degli interessi artistici e storici, la tutela e la valorizzazione della natura e dell’ambiente, la promozione della cultura e dell’arte, la tutela dei diritti civili, la prestazione dei servizi relativi ai bisogni di persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche, sociali o familiari e di componenti collettività estere, limitatamente agli aiuti umanitari, attraverso l’impegno di volontari che si iscriveranno all’Associazione e di persone terze, con il divieto di svolgere attività diverse da quelle sopra menzionate, ad eccezione di quelle direttamente connesse.
Conformemente alla Convenzione dell’UNESCO sulla protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali approvata il 20 ottobre 2005 dalla  XXIII Conferenza Generale dell’UNESCO e ratificata dall’Italia con Legge n. 19 del 19 febbraio 2007 e dalla maggior parte dei Paesi Europei ed extraeuropei, lo scopo dell’associazione AS.I.A.P. è quello di promuovere l’interscambio culturale, scientifico, tecnologico, sociale quale risorsa prioritaria per la costruzione e lo sviluppo di rapporti di amicizia, cooperazione e solidarietà tra i popoli e l’Italia.
L’AS.I.A.P. è prioritariamente impegnata alla promozione del dialogo politico nel settore culturale ed alla promozione degli scambi culturali tra l’Italia, i paesi dell’Unione Europea e i paesi extraeuropei, per la realizzazione di un Istituto di Cultura e per l’Amicizia Internazionale attraverso:

 

  • Incontri periodici, convegni, assemblee internazionali, mostre e spettacoli che valorizzino le rispettive culture e identità culturali;
  • Iniziative di informazioni a mezzo stampa, cinema, TV e radio;
  • Produzioni ed edizioni di documenti, libri, film, servizi radio-televisivi, e quant’altro sembri utile per l’approfondimento conoscitivo degli scopi dell’AS.I.A.P. o di particolari tematiche ad essi collegate;
  • Viaggi in Italia e all’estero per l’interscambio culturale, scientifico;
  • La mobilità dei giovani, degli artisti, dei lavoratori del settore culturale, degli studiosi nonché la circolazione di qualsiasi forma di espressione artistica tra l’Italia, l’Europa e il resto del mondo; comunicazione nelle lingue straniere;
  • Il rafforzamento delle competenze interculturali e del dialogo interculturale sviluppando capacità che figurano fra le competenze chiave per l'apprendimento permanente;
  • Borse di studio, concorsi nazionali ed internazionali;
  • La costituzione ed il mantenimento di rapporti con Governi e loro rappresentanze diplomatiche, con Istituti pubblici o privati, italiani e stranieri, in Italia e all’estero;
  • La costituzione di rappresentanze dell’Associazione in Italia e all’estero;
  • La partecipazione in altre Associazioni, Fondazioni ed enti italiani o stranieri che possa risultare sinergica ed utile allo scopo della Associazione.
  • L’acquisto, la costruzione o l’affitto d’immobili da destinarsi in modo stabile al diretto uso dell’Associazione o, anche in modo provvisorio, all’uso di istituti o di singole iniziative collegate al raggiungimento degli scopi dell’Associazione;


Per la realizzazione di tali attività, l’AS.I.A.P. si avvale della partecipazione attiva dei soci allo sviluppo della vita associativa secondo le modalità previste dal Regolamento Interno dell’Associazione.
L’AS.I.A.P.  adotta un Codice Etico e una Carta dei Valori Associativi, ispirando ad essi le proprie modalità organizzative ed impegnando i Soci alla relativa osservanza.
Per il perseguimento dei propri scopi L’AS.I.A.P. potrà inoltre aderire anche ad altri Organismi di cui condivide finalità e metodi, collaborare con Enti pubblici e privati al fine del conseguimento delle finalità statutarie, promuovere iniziative per raccolte occasionali di fondi al fine di reperire risorse finanziarie finalizzate solo ed esclusivamente al raggiungimento dell’oggetto sociale; effettuare attività commerciali e produttive nei limiti imposti dalle Leggi sulle attività di volontariato, accessorie e strumentali ai fini istituzionali.
L’AS.I.A.P. può promuovere la nascita di altri soggetti associativi o comunque di persone giuridiche specificamente dedicate al perseguimento di un obiettivo definito, alla realizzazione di un progetto o di una politica;
L’AS.I.A.P. può stipulare convenzioni con enti ed organismi internazionali (Nazioni Unite, Unione Europea, etc..), nazionali (Stato, Regioni, Enti Locali, etc..) ed altri soggetti giuridici pubblici e privati ed i loro Consorzi, per la realizzazioni di specifiche attività.
L’AS.I.A.P. ha facoltà di chiedere sovvenzioni, finanziamenti, sponsorizzazioni a soggetti pubblici e privati e conseguentemente provvedere attraverso il proprio rappresentante legale ad incassare le somme elargite rilasciando quietanza liberatoria per esonero o responsabilità.
L’AS.I.A.P. dovrà tuttavia mantenere sempre la più completa indipendenza nei confronti degli organi sovranazionali, nazionali o locali di governo, delle aziende pubbliche e private.

L’AS.I.A.P. - Associazione Italiana per l’Amicizia fra i popoli e tutte le branche collaterali nazionali specifiche, operano di comune accordo e per le rispettive competenze e finalità istituzionali e commerciali, nel campo dell’agevolazione, dello sviluppo e della promozione dei rapporti economici e commerciali italiani con l’estero, con particolare attenzione alle esigenze delle piccole e medie imprese, dei loro consorzi e raggruppamenti.
Si impegnano inoltre ad adoperarsi in una programmazione comune, ciascuna nell'ambito delle proprie specifiche competenze, ed a promuovere l'attivazione di una rete di collaborazioni con soggetti, provenienti dal mondo istituzionale e imprenditoriale.
La collaborazione, in qualsiasi direzione venga mirata, deve essere conforme ai principi dell’amicizia, della fiducia reciproca, della uguaglianza e delle consultazioni.